Gaelic First: isole scozzesi insegneranno come prima lingua il gaelico anziché l’inglese

Tempo di lettura: 2 Min.

Secondo le autorità scozzesi, i bambini di alcune isole scozzesi devono essere istruiti automaticamente in gaelico anziché in inglese per la prima volta nella storia. Questo è dovuto ad una nuova politica, denominata trumpianamente “Gaelic First”.

IL PROGETTO LINGUISTICO

La nuova iniziativa è stata introdotta dal consiglio locale scozzese, per aiutare a migliorare la lingua tradizionale nelle isole Ebridi Esterne, dove il gaelico è effettivamente utilizzato dal 52% dei residenti. Ciò significa che esso verrà insegnato ai bambini tra i quattro e i nove anni, a meno che i genitori non rifiutino spontaneamente. In ogni caso, già circa il 47% dei bambini della zona sceglie di imparare il gaelico piuttosto che l’inglese.

Le Ebridi Esterne si trovano a nord-ovest della Scozia continentale e i loro 27.000 residenti hanno un ricco patrimonio culturale gaelico, che è elencato come lingua semi-ufficiale europea insieme al gallese, al galiziano, al catalano e al basco. Bernard Chisholm, direttore dell’educazione del consiglio locale Comhairle nan Eilean Siar, in una lettera, ha affermato che il gaelico arricchirebbe moltissimo i ragazzi a livello culturale in questo mondo sempre più mobile, consentendo loro di acquisire praticità nell’imparare altre lingue molto più facilmente. Ricordiamo infatti che in Gran Bretagna la percentuale di persone che parla almeno un’altra lingua oltre all’inglese è veramente ridotto rispetto al resto del mondo, a causa della praticità insita nella lingua inglese.

Solo l’1% della popolazione totale scozzese, composta da 5,4 milioni di persone, sa parlare correttamente il gaelico, ma la percentuale è molto più alta nel nord e nell’ovest del paese. Le recenti iniziative per proteggere le lingue minoritarie hanno visto una grande crescita del numero di persone che potessero facilmente apprenderla soprattutto nelle fasce di età più giovani e questo ha spinto moltissimo affinché tale progetto scolastico fosse realizzato.

Fonti: Euronews.com

donazioni endangered peoples: sostienici

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...