Silvia Romano è stata ritrovata ed è libera. Tornerà in Italia nelle prossime ore!

il

Silvia Romano, la volontaria milanese di 25 anni rapita in Kenya il 20 novembre del 2018, è stata liberata, secondo quanto riportato dalle principali testate giornalistiche italiane come Ansa.it e dallo stesso premier Conte. “Sono stata forte e ho resistito. Sto bene e non vedo l’ora di ritornare in Italia” sono state le prime parole di Silvia, che si trovava a circa 30 chilometri da Mogadiscio, in un’operazione dell’intelligence messa in atto la notte scorsa. 

Silvia Romano era stata rapita in Kenya ben 18 mesi fa, il 20 novembre 2018 e lavorava come cooperante in Kenya per la onlus marchigiana Africa Milele, nel poverissimo villaggio di Chacama, a circa ottanta chilometri dalla capitale Nairobi. Fu prelevata con la forza da un gruppo terrorista di uomini armati di fucili e machete, secondo le testimonianze dell’epoca e da allora non si ebbero più sue notizie. La polizia locale aveva ipotizzato una pista interna, ossia un rapimento ad opera di criminali comuni a scopo di estorsione, magari anche con la possibilità che la ragazza venisse venduta oltre confine, in Somalia, ai jihadisti di Al-Shabaab, si legge su Ansa.it. Tre dei responsabili del blitz erano stati arrestati e dalle successive indagini in Italia, effettuate dalla Procura di Roma, era emerso che la ragazza rapita potesse essere stata subito trasferita in Somalia dopo il rapimento. Si sarebbe trattato di un trasferimento immediato ed organizzato da un gruppo islamista legato al Al-Shabaab, il quale avrebbe fornito alla banda armata kenyota del denaro e dei mezzi per effettuare il sequestro.

La volontaria, hanno fatto sapere le autorità ed in primis il premier Conte, sta bene e si troverebbe in sicurezza nel campo delle forze armate internazionali a Mogadiscio. Il presidente del Copasir, Raffaele Volpi, ha dichiarato che “Silvia sta bene ed è in forma. Provata ovviamente dallo stato di prigionia ma sta bene”. L’operazione dell’Aise, che è stata diretta dal generale Luciano Carta, con la collaborazione dei servizi segreti turchi e somali, è scattata la scorsa notte, come si apprende dalle principali agenzie stampa. L’operazione è avvenuta in una zona colpita negli ultimi giorni dalle alluvioni. Silvia verrà riportata in Italia già domani 10 maggio con un volo prioritario gestito dall’esercito.

In attesa tutti di riabbracciare Silvia, nei cui confronti erano piovute inizialmente migliaia di critiche sul suo impegno umanitario in Africa, speriamo finalmente che ogni tipo di polemica contro di lei svanisca definitivamente. E che possa riabbracciare una volta per tutte la sua famiglia, ancora incredula per la splendida notizia.

Fonti: Ansa.it

Sostieni il nostro giornalismo indipendente su Patreon, la più grande piattaforma online dedicata alle donazioni!

Un commento Aggiungi il tuo

  1. Farida Hakim ha detto:

    Questa è una bellissima notizia 🙂

    Piace a 1 persona

Rispondi a Farida Hakim Cancella risposta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...