La Corte Suprema Usa contro Trump: chi è arrivato illegalmente da bambino può restare nel paese

Tempo di lettura: 2 min.

La Corte Suprema degli Stati Uniti d’America oggi ha invalidato la decisione presa dal presidente Donald J. Trump e volta a cancellare il DACA, ovvero il Deferred Action for Childhood Arrivals.

COS’È IL DACA?

Il DACA, ovvero il Deferred Action for Childhood Arrivals, è una misura sociale voluta dall’ex presidente Barack Obama attraverso la quale si impediva di espellere tutti gli immigrati irregolari arrivati nel paese da bambini, secondo l’idea ed il principio umanitario che essi non avessero alcuna colpa essendo immigrati illegalmente a causa dei propri genitori. Obama aveva preso infatti questa decisione dopo che il Congresso non era riuscito ad approvare il suo precedente progetto denominato “DREAM ACT”, ovvero The Development, Relief, and Education for Alien Minors Act, che avrebbe garantito una residenza temporanea subordinata al lavoro, agli immigranti qualificati che sono entrati negli Stati Uniti da minorenni per poi ottenere la residenza permanente in futuro.

La Corte Suprema ha infatti dichiarato che, a causa della decisione arbitraria del DHS di revocare il DACA, si permette quindi al programma di andare avanti, seppur invitando la Casa Bianca e il Congresso a risolvere la questione con una legge definitiva. La decisione è stata presa dopo una votazione che ha visto 5 voti vincere contro 4. Il giudice capo, il conservatore John Roberts, si è unito ai giudici liberal su questo argomento.

Il DACA era stato infatti revocato dal presidente Donald J. Trump nel settembre del 2017, ma immediatamente molti gruppi per i diritti civili avevano fatto ricorso nei tribunali federali. Secondo un recente sondaggio della CBS, è stato rilevato che circa l’85% degli americani, tra cui anche il 73% dei Repubblicani, crede che sia giusto permettere ai bambini arrivati illegalmente di rimanere negli Stati Uniti.

Daca: Richieste approvate per Stato.
Daca Trump, Obama, Congresso Usa
Richieste approvate di DACA per Stato Usa

LA RISPOSTA DI TRUMP

Sulla decisione della Corte Suprema sono intervenuti su Twitter l’attuale presidente Donald J. Trump e l’ex presidente Obama, autore proprio del programma DACA.

“Queste decisioni orribili e politiche provenienti dalla Corte Suprema sono spari in faccia alla gente che è fiera di definirsi repubblicana o conservatrice. Abbiamo bisogno di più giudici conservatori o perderemo il nostro Secondo Emendamento e tutto il resto. Votate per la campagna Trump 2020!” Sono state le parole dell’attuale presidente degli Stati Uniti.

Completamente diverso è stato il commento dell’ex presidente Obama sui social:

“Otto anni fa in questa stessa settimana, abbiamo deciso di proteggere dalla deportazione i giovani che sono stati cresciuti come parte della nostra famiglia americana. Oggi sono felice per loro, le loro famiglie e tutti noi. Possiamo sembrare diversi e provenire da diversi luoghi, ma ciò che ci rende americani sono i nostri ideali condivisi. Ed ora per difendere questi ideali dobbiamo muoverci ed eleggere Joe Biden presidente ed un Congresso democratico che completi questi lavoro, protegga i DREAMers e metta in piedi un sistema di immigrazione che sia davvero degno di questa nazione fondata sugli immigrati”.

Una buona notizia dunque per tutti i bambini immigrati negli Usa, non colpevoli di alcun reato e tutelati finalmente da una legislazione seria, che tenga conto dei diritti umani legati alla tutela dei minori in uno stato straniero.

Fonti: Rai News

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...