Otto civili sono morti in Myanmar dopo gli scontri tra esercito e Arakan Army

Almeno otto persone sono state uccise nell’instabile Myanmar occidentale, l’ultima delle vittime civili nel mezzo di un conflitto tra soldati governativi e l’esercito ribelle dell’Arakan che si è intensificato anche quando la nazione si è fermata per combattere il coronavirus. Tra i morti nelle ultime esplosioni e sparatorie c’erano stavolta quattro civili dello stato di…