Confermato il primo caso di Covid-19 nella Siria nord-orientale: Allarme rosso per tutto il Kurdistan

Il 16 aprile scorso, l’autorità sanitaria dell’autogestione della Siria settentrionale ha diagnosticato il primo caso confermato di COVID-19 nella Siria nord-orientale, attraverso il comunicato dell’Ufficio Regionale dell’OMS. Il contagiato è un uomo di 53 anni della città di Al-Hasakah ed i sintomi erano debolezza generale con febbre, tosse, difficoltà respiratorie, mal di gola, dolori muscolari,…

Covid-19: un grave pericolo per i campi profughi di tutto il mondo

Secondo i dati forniti dall’Unicef, oggi stiamo assistendo ad altissimi livelli di migrazione, che mai il genere umano aveva registrato prima. E proprio a causa di ciò, a risultare più fragili in questo periodo di pandemia risultano essere proprio i campi profughi, dove vivono ammassate migliaia di persone. Ecco quali sono i più problematici al…