Più di 620 cristiani sono stati uccisi dai radicali islamici in Nigeria solo in questo inizio del 2020

Almeno 620 cristiani in Nigeria sono stati uccisi dai radicali islamici e dai terroristi di Boko Haram finora nel 2020, secondo un recente rapporto dell’organizzazione International Society for Civil Liberties and the Rule of Law (Intersociety). Esso, pubblicato giovedì 15 maggio, afferma che i militanti radicali fulani e le cellule terroristiche affiliate a Boko Haram…

Un popolo da sempre perseguitato: gli Yazidi

Abbastanza raramente sentiamo parlare degli yazidi, molto probabilmente perché questo gruppo etnico non è molto conosciuto, oppure perché spesso noi occidentali non ci preoccupiamo abbastanza di popoli e vicende a noi verosimilmente lontane. Ma chi sono gli yazidi? Dove vivono? Qual è la loro storia? Dobbiamo partire dal presupposto che gli yazidi sono una minoranza…

Le multinazionali del Guatemala continuano a cacciare gli indigeni Maya Q’eqchi nonostante il Coronavirus

Il 13 aprile 2020, le forze di sicurezza private che presumibilmente lavorano per l’Industria Chiquibul, una società agroindustriale dedicata alla raccolta e all’estrazione dell’olio di palma, hanno tentato di sfrattare circa 200 famiglie di contadini indigeni della comunità Maya Q’eqchi dalle loro case nella zona di Tierra Blanca, situata nel dipartimento di Petén (Guatemala). Uomini,…

Il Fronte Polisario chiede all’ONU di intervenire per far rilasciare i prigionieri politici saharawi

Il Fronte del Polisario ha invitato venerdì scorso le Nazioni Unite a intraprendere un’azione urgente per il rilascio dei prigionieri politici di etnia sahrawi, sottolineando che il Marocco è pienamente responsabile delle gravi conseguenze che potrebbero derivare dalla sua insistenza nel tenerli sotto una detenzione ingiusta. Secondo quanto riferito da Sahara Press Service, il Segretario…

L’Arabia Saudita elimina le frustate come legge punitiva corporale

La commissione generale del Regno dell’Arabia Saudita ha emesso una decisione che ha abolito la frustata come forma di punizione. La decisione è stata presa all’inizio del mese di aprile 2020 ed è destinata a essere sostituita da pene detentive e/o multe. In precedenza, la fustigazione era stata applicata a una varietà di crimini nel…

India, un paese in cui la violenza è all’ordine del giorno

Donne coraggiose ma costrette al silenzio. I dati riguardanti le vittime di violenza in India sono allarmanti. Le donne hanno, infatti, un ruolo marginale all’interno della società. Esclusivamente nei tempi antichi, fino al 500 a.C. circa, vi erano pari diritti con gli uomini, ma la situazione si è ribaltata prima a causa della letteratura ortodossa…

La vita dei minori in Messico: tra istruzione negata e lavoro sottopagato

Da quando un bambino nasce i suoi genitori probabilmente penseranno subito a quale scuola potrà frequentare, al tipo di insegnamento che riceverà e a quale materia si affezionerà. Ma siamo sicuri che tutti i bambini abbiano la possibilità di seguire un insegnamento, un’educazione e un’istruzione? Non andare a scuola ha conseguenze che incidono sulla vita…

Lavoro minorile: un dramma ancora attuale in America Latina

L’Organizzazione internazionale del lavoro (OIL), un ente dipendente dalle Nazioni Unite, ha recentemente rivelato che ci sono almeno 5,7 milioni di bambini che sono costretti a lavorare in America Latina e più di 100 in tutto il mondo. E la situazione, rispetto al passato, non sembrerebbe mostrare segni minimi di miglioramento.

Svolta nei diritti dei popoli indigeni decretata dalla Corte interamericana dei diritti umani

La scorsa settimana, la Corte interamericana per i diritti umani, ha annunciato di aver emesso una sentenza storica per il caso presentato dalla Lhaka Honhat Association per conto dei suoi membri appartenenti alle comunità indigene Wichí (Mataco), Iyjwaja (Chorote), Komlek ( Toba), Niwackle (Chulupí) e Tapy’y (Tapiete), del Dipartimento di Rivadavia della provincia di Salta, in Argentina.