Più di 380 campi di internamento ancora in espansione in Xinjiang, nel silenzio mondiale

La Cina ha costruito e sta portando avanti più di 380 campi di internamento nella regione autonoma uigura dello Xinjiang dal 2017 ad oggi, secondo uno studio australiano. Nonostante le affermazioni delle autorità cinesi, secondo cui il programma di “rieducazione” si sta concludendo e i “tirocinanti” si sono “diplomati” e sono tornati nella società, sono state scoperte molte contraddizioni nell’area.

Lo Xinjiang cinese

Lo Xinjinag è una regione autonoma cinese alle porte dell’Asia centrale. Per lungo tempo è stata marginalizzata dalle dinamiche globali ma ora sta acquistando una rinnovata importanza grazie al progetto infrastrutturale cinese della Belt and Road. Uno dei problemi di Pechino, però, sono gli Uiguri. Il capoluogo dello Xinjiang, che significa “Terra nuova”, è Urumqi, che significa “bei pascoli”. In…

Hacker cinesi usano un nuovo hack per iPhone al fine di spiare i musulmani uiguri

Secondo il sito The Hacker News sarebbe stato trovato un gruppo di hacking cinese che sfrutta una nuova catena di exploit nei dispositivi iOS per installare un impianto spyware destinato allo spionaggio della minoranza musulmana uigura nella regione autonoma cinese dello Xinjiang.I risultati, pubblicati dalla società forense digitale Volexity, rivelano che l’exploit – chiamato Insomnia…

La Cina intrappola gli Uiguri: dai QR Codes alle telecamere, fino al bando della lingua e della cultura

Non possiamo continuare ad ignorare le torture ed i metodi dittatoriali che molti stati ancora oggi cercano di insabbiare. Non possiamo continuare ad evitare di parlare di popoli perseguitati ogni giorno nel proprio governo senza la possibilità che il proprio futuro venga deciso da organismi internazionali e da corti penali. È il caso di quanto accade alla minoranza uigura in Cina, che ormai da decenni subisce una persecuzione etnica e razziale da parte del Partito Comunista al potere.